designed by roberto polito

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
BENVENUTI NEL MIO SITO

Vi sono di quelli che imparano solo per il lavoro, ed è stucchevole ordinarietà. /Vi sono di quelli che usano il sapere solo per trarne benefici materiali, ed è sordida avidità/Vi sono di quelli che desiderano il sapere per dominare gli altri, ed è mafia./Vi sono di quelli che imparano per sfoggiare il proprio sapere, ed è vanità./Vi sono di quelli che imparano per il gusto d’imparare, ed è volgare curiosità./Vi sono di quelli che cercano il sapere per migliorarsi, ed è cultura./Vi sono di quelli per i quali il sapere è uno strumento per aiutare gli altri a conoscere meglio se stessi e a maturarsi, ed è carità./
Di tutte le anzidette categorie solo le ultime due non abusano del sapere.

"Il sapere" di Roberto Polito, tratto dalla raccolta "6 POETI DELLA LOCRIDE".

 
Email Stampa PDF

 

La Consulta, il porcellum, il mattarellum

Email Stampa PDF

E' giunto il nuovo anno, le feste natalizie sono finite ma la crisi ancora perdura. In questo clima arriva il pronunciamento della consulta sul porcellum. Dopo tale sentenza del porcellum non resta che un meccanismo "proporzionale", "depurato dell'attribuzione del premio di maggioranza" con la possibilità di esprimere una preferenza. Praticamente un proporzionale puro e l'impossibilità di governare. La normativa che rimane in vigore - si legge nella sentenza depositata - stabilisce un meccanismo di trasformazione dei voti in seggi che consente l'attribuzione di tutti i seggi, in relazione a circoscrizioni elettorali che rimangono immutate, sia per la Camera che per il Senato".Secondo la Consulta il numero di 340 deputati e il 55% di senatori a base regionale, che il porcellum prevede di assegnare a chi conquisti la maggioranza relativa, "è foriero si una eccessiva sovra-rappresentazione" e può produrre "una distorsione", perchè non impone "il raggiungimento di una soglia minima di voti alla lista" e pertanto, quella lista che abbia la maggioranza anche per un solo voto alla camera, piglia 340 deputati cioè 24 in più rispetto alla alla maggioranza assoluta di 316 e al senato il numero di senatori dipende dal numero di senatori in ciascuna regione, in quanto i senatori vengono assegnati per il 55% dei senatori risultati in esse. Tutto ciò a prescindere dal numero di voti ottenuti; basta essere maggioranza relativa. Imoltre viene considerato illegale il fatto che col porcellum gli elettori non possono dare la loro preferenza.

Ultimo aggiornamento Lunedì 17 Febbraio 2014 21:28
 

San Rocco e Gioiosa Ionica

Email Stampa PDF

Una frase che ho usato molto in questo periodo, forse troppe volte, ai limiti della noiosa ripetitività: “basta Cristiani part-time!!!”.
Chissà se Papa Francesco, quando l’ha lanciata in un tweet qualche settimana fa, sapeva che, a discapito della modernizzazione informatica della comunicazione della Santa Sede, è un monito che pesa (o dovrebbe pesare) su quanti spesso, troppo spesso, mettono a repentaglio tradizioni religiose con false teatralità e vistose ipocrisie. Quello che fa più rabbia però è proprio la mancanza di coerenza di migliaia di persone (come localmente forse anche universalmente nel mondo) che si ricordano della Chiesa quando c’è una festa patronale, quando c’è da applaudire una statua lignea che entra ed esce da un edificio e non si ricordano di genuflettersi di fronte al Santissimo e stare in silenzio (vedi spiaggia di Copacabana). 
Il “non abbiamo bisogno di cristiani part-time” risuona nel vuoto cosmico di chi non sa nemmeno cosa sia la Chiesa (in quanto organismo) e ci entra una volta l’anno (in quanto edificio sacro, forse due o tre se contiamo Natale e Pasqua, forse).

Ultimo aggiornamento Domenica 01 Settembre 2013 22:08
 

GRAZIE NELSON !

Email Stampa PDF

 

Grazie Nelson, per la tua simpatia, per il tuo sorriso, per la tua bontà, grazie Nelson per la tua sofferenza, per il tuo impegno politico, per la tua perseveranza. Grazie Nelson per il tuo coraggio, per il tuo grande cuore. Grazie Nelson per il modello che rappresenti per tutti noi, per la lezione efficace e vivente che dai a tutti noi: Non l'odio, non il rancore, non la violenza vincono ma il sorriso, la benevolenza, il vero impegno, la perseveranza . Grazie grazie grazie, Possa tu godere di pace e felicità eterna.Nelson Mandela.

Ultimo aggiornamento Venerdì 06 Dicembre 2013 14:25
 

Francesco Vai e Ripara la Mia Casa!

Email Stampa PDF

Un segnale di fumo! Nell’era di internet, delle televisioni interattive, dei tablet, delle comunicazioni in tempo reale che azzerano le distanze, ecco che una delle decisioni più importanti per il futuro del mondo è arrivata da un semplice segnale fatto col fumo bianco. Nell’epoca dove si vuole sapere tutto di tutti e subito, immediatamente, nei minimi particolari e senza attendere, ecco che un “fuori tutti” ha fatto attendere il mondo. Tutti si sono dovuti fermare, hanno dovuto aspettare, anche gli uomini più potenti del mondo, o presunti tali, hanno dovuto attendere da fuori, senza sapere nulla se non alla fine, nello stesso momento, insieme a tutti gli altri. Migliaia, milioni, forse più di un miliardo, col naso all’insù o davanti a un teleschermo a guardare, trepidanti, un comignolo. L’accostamento tra segno e significato, da secoli, è semplice: nero vuol dire no!; bianco vuol dire sì!. C’è chi dice che la terza volta è quella buona, il numero tre considerato come numero perfetto: per Pitagora la simbiosi tra il numero dispari (1) e il numero pari (2); per i cinesi il numero della totalità cosmica: cielo, terra, uomo; per il Cristianesimo la Trinità: Padre, Figlio e Spirito Santo. E la terza volta, quella buona, dopo due fumate nere e quattro scrutini, arriva alle 19:06 del 13 marzo 2013.

Ultimo aggiornamento Venerdì 07 Giugno 2013 14:58
 
  • «
  •  Inizio 
  •  Prec. 
  •  1 
  •  2 
  •  3 
  •  4 
  •  5 
  •  6 
  •  7 
  •  8 
  •  Succ. 
  •  Fine 
  • »


Pagina 1 di 8
BANNER NON COMMERCIALI
Banner
Banner
Banner
Banner

GTranslate

Chi è online

 9 visitatori online

News