designed by roberto polito

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
BENVENUTI NEL MIO SITO

Via Crucis: Gesù cammina con noi

Email Stampa PDF

In questi giorni di passione un’immagine rimane fissa nella mia mente: il cammina di Gesù con altre persone. Tutta la vita pubblica di Gesù è stato un continuo camminare tra la gente e con la gente; ma negli ultimi giorni della sua vita e dopo la risurrezione il suo camminare con gli altri prende una connotazione tutta particolare perché il suo cammino ci rivela il significato della salvezza che ci ha portato.

Nell’ingresso trionfale a Gerusalemme c’è la folla che lo precedeva e lo seguiva (Mt 21, 9). Mentre sale in Calvario con la croce sulle spalle lo seguiva una grande folla di popolo e di donne che si battevano il petto e facevano lamento su di lui (Lc 23, 27). Anche Pietro e Giovanni seguirono Gesù a distanza durante la fase processuale e camminarono con lui (Gv 18, 15), Giovanni sino al Golgota (Gv 19, 26). Lo segue anche sua Madre e le pie donne, che poi assistono esterrefatte alla sua morte e sepoltura (Gv 19, 25). Dopo la risurrezione è Gesù che si accompagna ai discepoli di Emmaus (Lc 24, 15) e vuole che i discepoli vadano in Galilea per poterlo vedere di nuovo (Mt 28, 10).

Ultimo aggiornamento Venerdì 29 Marzo 2013 11:44
 

Esperienza indimenticabile . . .di don Lorenzo

Email Stampa PDF

E' stata senz'altro un'esperienza indimenticabile quella del diacono Lorenzo Spurio di Ardore (indicato in foto dalla freccia), in Provincia di Reggio Calabria, quella di avere avuto la gioia di prestare servizio liturgico alla prima messa del Santo Padre Francesco nella Cappella Sistina. Oltre che la gioia penso che avrà provato una grandissima emozione. Vive nel mio paese Ardore e tutti lo conosciamo e lo stimiamo sia per la preparazione sia per il suo carattere affabile e alla mano con tutti. Solitamente constatiamo come i sacerdoti giovani non siano tanto propensi all'ascolto e spesso appaiono come degli impiegati, Lorenzo, ancora solo diacono, invece mi da l'impressione di possedere la saggezza e la pazienza dei nostri vecchi sacerdoti.Sa parlare ma sa anche ascoltare e immergersi nei problemi degli altri. Ardore è orgogliosa di lui e gli augura di potere essere sempre più un uomo di Dio e di non perdere quel dono importante, ma essenziale, nei religiosi che è quello dell'ascolto senza fretta e con pazienza. Ed ecco di seguito una bella lettera inviata da Lorenzo per il foglietto parrocchiale, che pubblico di seguito:

Ultimo aggiornamento Martedì 03 Dicembre 2019 22:05
 

Tu sei Pietro (MT 16, 13-20)

Email Stampa PDF

Siamo ancora emozionati per l’elezione del nuovo Papa Francesco, nella persona dell’arcivescovo di Buenos Aires il card. Giorgio Mario Bergoglio. Emozionati per tanti motivi.
* E’ stato un conclave breve: il papa è stato eletto al quinto scrutinio. Ed è stata la risposta più bella dello Spirito Santo ai media che hanno voluto parlare di cardinali in lotta tra loro alla ricerca del potere e di cardinali che entravano in conclave divisi, pronti a darsi battaglia.
* C’è stata una folla che ha atteso sotto la pioggia ore ed ore la fumata, nella speranza che fosse bianca. Speranza soddisfatta. Ma poi, dopo la fumata bianca, c’è stato un crescendo di folla che ha riempito piazza S. Pietro e l’inizio di via della Conciliazione per vivere in diretta l’emozione dell’annuncio e della prima benedizione. Altra risposta dello Spirito Santo al maldestro tentativo di alcuni media italiani di screditare la Chiesa dinanzi al mondo e di far passare al secondo posto il Conclave, ripescando il tema della pedofilia e passando al setaccio i cardinali per vedere chi di loro poteva essere additato alla pubblica vergogna. Oppure presentando il Vaticano e la Curia Romana come un covo di vipere e sentina di vizi. Tentativi maldestri ai quali lo Spirito ha risposto come abbiamo visto, mostrando una Chiesa amata dai fedeli, che sanno distinguere il bene dal male e non fanno di ogni erba un fascio.

Ultimo aggiornamento Venerdì 15 Marzo 2013 11:44
 

L'Italia ha perso

Email Stampa PDF
bgrillo.gif - 43.71 Kb
Alla Camera, la coalizione di centro-sinistra guidata da Pierluigi Bersani (Partito Democratico, Sinistra e Libertà, Centro Democrativo e SVP) ha ottenuto 10.047.603 voti, pari al 29.54% del totale. Grazie al premio di maggioranza, il centro-sinistra otterrà 340 seggi alla Camera. Il centro-destra guidato da Silvio Berlusconi (Popolo della Libertà, Lega Nord, La Destra, Fratelli d'Italia più altri) ha ottenuto 9.923.109 voti, pari al 29.18%, e 124 seggi. Poi il Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo, 25.55% e 108 seggi. Il centro guidato da Mario Monti (Scelta Civica, Udc e FLI), 10.56% e 45 seggi. A Ingroia il 2.25%, Giannino fermo all'1.12%: entrambi fuori dal Parlamento per non aver superato la soglia di sbarramento. Al Senato, coalizione di centro-destra ha ottenuto 9.405.786 voti, pari al 30,72% ma, grazie alla ripartizione regionale dei senatori, conquista più seggi al Senato, 116. Il centro-sinistra ha ottenuto 9.686.398 voti, 31,63% e 113 seggi. Nel gioco degli accordi a Palazzo Madama, il centro-destra potrebbe arrivare a 117 seggi e il centro-sinistra 119 ma rimane il problema più grande: nessuno ha la maggioranza assoluta di 158 voti. Movimento 5 Stelle al 23.79%, 54 seggi. Il centro al 9.13% e 18 seggi. Ingroia (1,79%) e Giannino (0,90%) non raggiungono la soglia e non avranno senatori.
Ultimo aggiornamento Domenica 03 Marzo 2013 18:32
 

Papa Francesco . . . quale?

Email Stampa PDF
Auguri Papa Francesco! Abbiamo il nuovo Papa e come sempre, lo Spirito... che lo ha voluto, ha sconvolto tutte le previsioni.Nessuno se l'aspettava sia per l'età sia perchè nel precedente conclave era secondo a Ratzinger e s'era ritirato.Chi è Jorge Mario Bergoglio? Ha settantasei anni. E' di umili origini. Il nonno era un emigrante, arrivato dalla provincia d'Asti. E', anzi lo è stato fino a qualche ora fa, arcivescovo di Buenos Aires e fino a due anni fa primate della conferenza episcopale argentina.
Per un'infezione avuta da ragazzo, vive con un polmone. E' perito chimico e tra il 1964 e il 1965 è stato professore di letteratura nel collegio dell'Immacolata di Santa Fe. Nel periodo della dittatura, dopo il golpe del 1976 è stato criticato perchè non avrebbe protetto due gesuiti che furono rapiti. E' molto alla mano, viaggiava per Buenos Aires in metropolitana e lo si vedeva in giro con una semplice tonaca. Nel suo discorso, appena eletto, ha dato l'impressione di essere un Papa semplice, umile e alla mano. Ha chiesto di pregare per lui e quel silenzio, che ne è seguito, in piazza, è stato per me molto commovente. Ha fatto capire di essere innanzitutto il Vescovo di Roma.Il modo di presentarsi mi ha subito fatto tornare alla mente Giovanni XXIII e Giovanni Paolo I.
Ultimo aggiornamento Giovedì 14 Marzo 2013 12:02
 

Il papa . . .perchè? Momento favorevole . . .

Email Stampa PDF
papa.bmp - 26.12 Kb
"Ecco ora è il momento favorevole" (2Cor 6, 2) Queste parole di S. Paolo, con le quali si apre ogni anno la quaresima, sapevamo già che avrebbero assunto un significato tutto particolare in questo anno della fede. Non avremmo mai pensato, però, che con esse avremmo dovuto meditare e riflettere, all’inizio della quaresima, anche sulla decisione del papa di rimettere nelle mani della Chiesa il suo ministero di Vescovo di Roma e di capo della Chiesa. Il gesto ha colto tutti di sorpresa. Le parole di spiegazione sono state chiare: Dopo aver ripetutamente esaminato la mia coscienza davanti a Dio, sono pervenuto alla certezza che le mie forze, per l’età avanzata, non sono più adatte per esercitare in modo adeguato il ministero petrino. … Nel mondo di oggi, soggetto a rapidi mutamenti e agitato da questioni di grande rilevanza per la vita della fede, per governare la barca di san Pietro e annunciare il Vangelo, è necessario anche il vigore sia del corpo, sia dell’animo, vigore che, negli ultimi mesi, in me è diminuito in modo tale da dover riconoscere la mia incapacità di amministrare bene il ministero a me affidato. Come era prevedibile, la decisione del Papa è passata al vaglio dei media, che influenzano l’opinione pubblica, e si sono accavallati così ridda delle ipotesi, sospetti di manovre oscure, dubbi sulle trame dei sacri palazzi, lotta di potere tra cardinali ecc..
Ultimo aggiornamento Lunedì 18 Febbraio 2013 09:38
 


Pagina 3 di 9
BANNER NON COMMERCIALI
Banner
Banner
Banner
Banner

GTranslate

Chi è online

 159 visitatori online

News